Elogio all’azione silenziosa

“Elogio all’azione silenziosa” è una celebrazione al vento ed alla sua immaterialitá.
Ci troviamo davanti ad una realtà naturale del tutto frammentata, concettualmente e fisicamente, in modo da rendere visibile un atto di per sé invisibile.
L’instabilità generata dal vento viene rappresentata come una caduta immobile, un paradosso che ha come base l’astrazione dell’aria.
Il dialogo tra le fotografie invita così a riflettere su un vento che crea, modifica, sorregge e annulla.

Testo di Michela Coslovich

___

“Elogio all’azione silenziosa” (2020) is a celebration of the wind and its immateriality.
We are in front of a fragmented natural reality, conceptually and physically, in order to make visible an act that is invisible itself.
The instability generated by the wind is represented as a motionless fall, a paradox based on the abstraction of air.
The dialogue between the photographs invites us to think about a wind that creates, modifies, supports and cancels.

Text by Michela Coslovich