0 commenti

Servola

La serie “Servola” (2016-2019) nasce come una ricerca visiva che va ad indagare le conseguenze causate dall’esposizione alle polveri sottili, o Pm10, nella città di Trieste. La loro pericolosità è direttamente proporzionale alla dimensione: più piccole sono le particelle e più sono in grado di permeare nelle vie respiratorie e nei tessuti, influenzando radicalmente la quotidianità.
La vita all’interno del quartiere è condizionata da un fumo vivo che obbliga a chiudere, coprire e circoscrivere persone ed oggetti. 

Il progetto raccoglie una selezione di immagini che danno una visione più ampia dello spazio in cui tutto ciò accade, svelando le vere sembianze di questa entità fino a poco prima rimasta astratta. 

È la storia di un rapporto usurato tra uomo e industria che inesorabilmente continua, è il legame che si crea dopo la separazione.
Nasce così una convivenza forzata che modifica completamente le abitudini di un intero quartiere.
Da una parte un’osservazione che guarda al particolare: il racconto di una polvere che sporca, ammala, inquina. Dall’altra l’esplorazione di un territorio leso da un legame per sempre incompatibile.

Testo di Michela Coslovich

___

The series “Servola” (2016-2019) born as a visual research that investigates the consequences caused by the exposure to fine dust, or PM10, in Trieste city. Their danger is directly proportional to their size: smaller they are, more are able to permeate the respiratory tract and tissues, radically influencing daily life. Life inside the neighborhood is influenced by a live smoke that forces people and objects to be closed, covered and limited.
The project collects a selection of images that give a wider view of the space in which all this happens, revealing the true features of this entity which was previously abstract.
It’s the story of a worn relationship between man and industry that inexorably continues, it’s the connection created after the separation.
In this way, a forced coexistence develops and completely changes the habits of an entire neighborhood.
On one side, an observation that looks at the detail: the story of a dust that dirties, sickens, pollutes. On the other, the exploration of a territory damaged by a relationship forever incompatible.

Text by Michela Coslovich

Lascia una Risposta