Approdi

 


Approdi 
2021


“Non parlavano la stessa lingua, ma davanti a cotanta bellezza erano sufficienti pochi sguardi per comprendere e comprendersi. 
Questo fu il breve soggiorno di Dante Alighieri dalle nostre parti, un effimero passaggio di cui è giusto ricordare.”


La storia di questo viaggio inizia con un naufragio. 

La leggenda narra che Dante, sbarcato faticosamente sulla costa di Duino, intraprese il suo cammino attraverso i territori carsici ricchi di storia, cultura e tradizioni. 

Lo Scoglio di Dante, la Grotta di Tolmino e la Chiesa di San Giovanni in Tuba sono i luoghi che lo accompagnarono ed ispirarono nella scrittura della sua opera principale. 

Attraverso una narrazione visiva avviene ora un nuovo viaggio ed un nuovo naufragio.

Oggi, centinaia di giovani arrivano nei suoi stessi luoghi trasformati dal tempo e dalla modernità. Così come lo scoglio diede il benvenuto a Dante, ora il Collegio del Mondo Unito accoglie gli studenti che saranno risorsa del nostro futuro. 

 

Come si trasforma questa leggenda nel tempo? Che cosa ci rimane di essa?

Si riflette così sul concetto di comunicazione modificato dal progresso tecnologico. 

È un racconto che continuamente varia nel tempo attraverso un telefono senza fili spezzato che, nonostante il suo paradosso, fa da tramite tra passato e presente. 

Il progetto fotografico, nato come rievocazione delle tappe di Dante, si sviluppa ora come un’analisi su come si tramandano le informazioni e come arriveranno ad altri fruitori nel futuro.
_

 

“They did not speak the same language, but in front of such a beauty, a few glances were enough to understand and understand each other. This was Dante Alighieri’s brief stay in our part of Italy, an ephemeral passage which it is right to remember. “


The story of this journey begins with a shipwreck.

Legend says that Dante, landed with difficulty on the coast of Duino (Triest), set out on his journey through the karst areas rich in history, culture and traditions.

Rock of Dante, Tolmin Cave and the Church of San Giovanni in Tuba are the places that accompanied and inspired him during the writing of his main work.

A new journey and a new shipwreck now take place through a visual narrative.

Today, hundreds of young people arrive in these places transformed by time and modernity. As the rock welcomed Dante, now the United World College welcomes the students who will be a resource for our future.

How does this legend transform over time? What remains of it?

Therefore, we think about the concept of communication modified by technological progress.

It is a story that continuously varies over time through a broken telephone which, despite its paradox, acts as a link between past and present.

The photographic project, born as a re-enactment of Dante’s stages, is now developing as an analysis of how information is passed on and how it will reach other users in the future.

 


Testo / Text
 Michela Coslovich